LA REDAZIONE

la redazione

Siamo una redazione di quattro ragazze, amiche e letterate con un’idea ben chiara: rendere concreto ciò che è considerato fumoso, aereo e inconsistente.

Troviamo talento dove i più vedono tempo e risorse sprecate.

La nostra è una dichiarazione di intenti molto precisa: non è ancora finito il tempo degli artisti e dobbiamo continuare a scavare alla ricerca di ciò che è bello, emozionante ed elettrizzante.

Ad aiutarci a concretizzare il nostro sogno ci sono due grafiche d’eccezione e un marito devoto che – guarda caso – è anche un eccellente informatico.

Siamo:

Barbara, Carolina, Chiara, Irina, Giulia e Valeria

ma siamo anche gli scrittori e gli artisti che con parole e immagini hanno contribuito a dare forma a questo progetto.

Siamo anche te che leggi perché, se sei approdato qui, significa che un po’ sei stuzzicato da questo fumo che ci circonda e che se esce dalla porta rientra dalla finestra.

CI PRESENTIAMO

IRINA BORDOGNA

Legge, scrive, canta e balla da che riesca a ricordare. Laureata in lettere prima e specializzata in editoria poi, attualmente insegna alle scuole medie con il preciso scopo di non concedersi abbastanza tempo per pensare a quanto il numero dei bei libri che esistono al mondo non sia commisurato al tempo che avrà mai per leggerli.

Una delle sue passioni letterarie è la poesia: intende propinarla ai lettori di FUMO con tutti i mezzi che ha a disposizione.

Nemici del verso, temete.

Chiara Lopresti

Scrivo perché non ho altro modo di esprimermi con un ordine e un senso logico e amo osservare negli altri quella scintilla che solo l’arte riesce a donare.
Sogno spesso soggetti assurdi che sono però sicura potrebbero diventare dei protagonisti perfetti per qualche storia horror.
Per me un libro senza epilogo è solo un’altra inutile sofferenza. Dickens sarebbe d’accordo con me.

CAROLINA

DI GIOIA

Del tutto inadatta alla vita nel Ventunesimo secolo, ho una naturale inclinazione per tutto ciò che sa di antico, primi fra tutti i vecchi volumi dalle pagine ingiallite. Da buona amante di Leopardi, amo librarmi fra ciò che è vago e indefinito, come l’indeterminatezza dei finali aperti. Sono affascinata dalle storie di personalità che hanno consacrato la propria vita all’arte, in particolare se si tratta di scrittori e artisti controcorrente.   

BARBARA

OCCHIPINTI

Classe 1988, Barbara è la pischella del gruppo, o almeno le piacerebbe esserlo. Dopo gli studi classici ha conseguito la laurea triennale in Lettere e la magistrale in Lettere Moderne, quanta inventiva! Attualmente insegna alle superiori, la sua missione? Tediare tutti gli alunni fino a che non ameranno la letteratura italiana quanto lei. Nel tempo libero legge, scrive e corre dietro ad una nanetta di due anni. Una delle sue passioni, oltre ai “classici della letteratura”, sono i Romance che intende promuovere con tutti i mezzi possibili per risollevarli dal pessimo giudizio che spesso li accompagna.

GIULIA BIASINI

VALERIA ZANETTI

Giulia, eclettica pittrice, è un’artista cresciuta e nutrita dal fascino di Milano e dagli insegnamenti di alcune figure “Patrimonio dell’Unesco” che popolano l’Accademia di Brera. Tema centrale del suo lavoro artistico è l’identità: alla ricerca del primo “IO” della storia.

 

Valeria sguazza nel suo personalissimo mondo di doodles, colori e canzonette per gran parte del suo tempo, ma occasionalmente approda nel mondo reale per applicare un po’ di creatività in contesti artistici e del design, rimanendo costantemente attratta dalle folli novità.